PER I MUFLONI DELL’ISOLA D’ELBA: È ORA DI RITORNARE A CASA: http://www.elbareport.it/scienza-ambiente/item/21303-mufloni-dell%E2%80%99isola-d%E2%80%99elba-%C3%A8-ora-di-ritornare-a-casa, da TG Regione, 3 giugno 2016 Di indole aggressiva, attacca se si sente minacciato. il decreto "Sblocca Italia", nuovi "incubi" ambientali e sociali, abusivismo edilizio in un area naturale protetta: il parco naturale regionale "Molentargius-Saline". nel Cagliaritano (2018), bilancio della stagione venatoria 2014-2015, morti e feriti, "umani" e "altri" animali, l'Orso bruno in Italia e la schizofrenìa umana. operato dalla precedente Giunta Cappellacci, la proposta di legge regionale sarda favorevole al cemento sulle coste (2017), Cronaca di una speculazione edilizia annunciata, Malfatano e Tuerredda (2011), la "legnaia" abusiva che opprime l'Anfiteatro romano di Cagliari, volontari per "liberare" l'Anfiteatro romano di Cagliari, Tuvixeddu, scheda sul sito web della Regione autonoma della Sardegna, vincoli paesaggistici a Tuvixeddu e Giudici amministrativi, la strada per creare il parco archeologico-ambientale di Tuvixeddu, i Demani civici e i diritti di uso civico, con particolare riferimento in Sardegna, recuperare il demanio civico di Portoscuso, svenduto al peggior offerente, demani civici e il nuovo "editto delle chiudende", "Terre civiche, un bene comune da salvaguardare", dibattito (Nuoro, 2012), Inventario generale delle terre civiche in Sardegna (2012), il Consiglio regionale approva il nuovo "editto delle chiudende" contro i demani civici sardi, attuazione del nuovo "editto delle chiudende" in Sardegna, la Corte costituzionale boccia il nuovo "editto delle chiudende". lotta dura senza esclusione di polpi per l'indipendenza del Sardistàn, un direttore di giornale "cementato" per benino nelle sue posizioni, Paolo Villaggio, pecore, Alcoa e Sardistàn, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Ministero dell'Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, banca dati della Giustizia amministrativa, banca dati dei vincoli ambientali/paesaggistici, Direzione regionale dei Beni culturali e paesaggistici per la Sardegna, Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale (Sardegna), Carabinieri – Comando per la tutela dell'ambiente, Carabinieri – Comando per la tutela del patrimonio culturale, Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (I.S.P.R.A. Poi trovando situazioni favorevoli e magari pochi cacciatori bracconieri sono arrivati ai numeri di oggi(fin troppi). piano per l'edilizia bis in Sardegna, la Corte costituzionale si occuperà del c.d. L’idea era quella di far felici i cacciatori, così come accaduto in tante altre parti d’Italia (Appennino, Alpi), in Germania e nel resto dell’Europa centrale, nei Balcani e, addirittura, nelle Americhe. Nov 9, 2016 at 6:00 AM – Nov 21, 2016 at 9:00 AM UTC+01. ), legge quadro nazionale sulle aree protette (legge n. 394/1991 e s.m.i. Modifica ), Mandami una notifica per nuovi articoli via e-mail. Rimbocchiamoci le maniche per difendere l'ambiente e il territorio della Sardegna! Il pelo è ispido e di colore fulvo d'estate e bruno scuro d'inverno, con tonalità grigiastre e nerastre su spalle e collo: il muso, la parte interna delle orecchie, un cerchio perioculare, il ventre, il posteriore e la parte distale delle zampe sono bianchi. Ai sensi del Provvedimento ” Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie” (Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014) dell’8 maggio 2014, con cui il Garante per la Protezione dei Dati Personali detta le regole sulle modalità di adempimento agli obblighi di rilascio dell’informativa e di acquisizione del consenso degli utenti in caso di utilizzo di cookie, si informa che nella configurazione attuale della servizio di Web Analytics ShinyStat in utilizzo i cookie che garantiscono il servizio sono in regime di OPT-OUT, quindi NON NECESSITANO DI CONSENSO PREVENTIVO ALL’INSTALLAZIONE (c.d. Ho scoperto grazie alla caccia paesi nell’entroterra, visti da bambino in una cartina geografica (oggi Google Maps), non mi sarebbe mai passato nel cervello in vita mia di visitarli, se non per praticare la mia passione. L'articolo non è stato pubblicato, controlla gli indirizzi e-mail! Un animale creato dall’uomo che veste con le penne di una pernice (gli esempi riguardano tanti altri animali!). Updates. Modifica ), Stai commentando usando il tuo account Google. Eventuali commenti anonimi, diffamatori, offensivi, pretestuosi, ripetitivi e fuori tema rispetto agli articoli presenti non verranno resi pubblici. L’adozione di questo piano servirà a questo: industrializzare un’attività sentita culturalmente dai sardi, con la distruzione di una risorsa a scapito di tutti (cacciatori o meno) così come è avvenuto nel resto d’Italia con la gestione faunistica degli ATC. La stagione degli amori cade generalmente nel mese di ottobre (negli ambienti più freddi il periodo può cadere anche più tardi): in questo periodo, i maschi si avvicinano alle greggi di femmine, attratti dall'odore del loro estro, e competono fra loro per attirarne l'attenzione e potersi quindi accoppiare. Island Elba belongs to the National Park of Tuscan Archipelago (PNAT www.islepark.it). (artt. Arrêtez l'élimination de Mouflon. Per gestire territori così grandi e far quadrare i bilanci, occorreranno tanti soldi. Così è avvenuto anche sull’Isola d’Elba, dove – dopo l’adozione di diversi piani di cattura o abbattimento selettivo eseguiti negli anni scorsi – vi sarebbero tuttora 500-600 esemplari, con vari effetti negativi su vegetazione e colture agricole. L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus ha, quindi, proposto (3 giugno 2016) la predisposizione – con il sostegno di fondi comunitari – di un vero e proprio piano di trasferimento dei Mufloni dall’Elba a idonee aree di reintroduzione in Sardegna e in Corsica. Elba. Questo è uno storico “carrozzone” , da La Nuova Sardegna, 6 giugno 2016 I curatori, inoltre, non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti web ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all’interno di questo blog, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. ), direttiva n. 92/43/CEE sulla salvaguardia degli habitat naturali e semi-naturali, la fauna, la flora, direttiva n. 2009/147/CE sulla salvaguardia dell'avifauna selvatica, V.I.A. Show Map. Saluti Pisani alessandro. Stimo che, secondo la Normativa Nazionale, con l’indice di densità venatoria attuale (circa 100 ettari a cacciatore) in base al D.M. Elba is the biggest Island of Tuscan archipelago and the third biggest of Italy. Il 9 giugno 2016 davanti al Consiglio di Stato per difendere Arborea, per difendere tutti noi! Abbondanza di Cinghiali, Volpi e Cornacchie in ogni dove, a scapito di altra fauna più debole. Facciamo i seri! Follow Gruppo d'Intervento Giuridico onlus on WordPress.com, gruppodinterventogiuridicoweb.com/2020/11/15/lo-…, gruppodinterventogiuridicoweb.com/2020/11/14/com…, piano paesaggistico regionale della Sardegna – normativa e cartografia, "La colata", un libro contro la speculazione edilizia (sulle coste) in Italia, l'Agenzia della Conservatoria delle coste della Sardegna, la sua "storia" e le sue prospettive, privatizzazione del demanio marittimo sui litorali italiani, abusivismo edilizio, speculazione immobiliare: Baia delle Ginestre story, stop alla speculazione edilizia sulla baia di Piscinnì, Ingurtosu, Piscinas, Costa Verde: favole e cemento, speculazione immobiliare mediante i campi da golf, speculazione immobiliare mediante il "nuovo" piano paesaggistico, la speculazione sul litorale di Rimigliano, "Finestre sul Paesaggio", convegno su ambiente, pianificazione, legalità. Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail. della Sardegna, piano regionale delle attività estrattive (P.R.A.E.) da Il Tirreno, 3 giugno 2016 Consentire la caccia allevando e introducendo la fauna per poterla sparare, e suddividere i cacciatori sul territorio. Il Muflone, infatti, è specie animale piuttosto frugale e si riproduce facilmente. Siamo in grado di gestirlo senza nessun carrozzone politico calato dall’alto. Può capitare che le corna dei due sfidanti si incastrino le une con le altre e che perciò i due contendenti, impossibilitati a condurre una vita normale, muoiano di stenti o a causa di predatori nel caso in cui non riescano a liberarsi l'uno dall'altro. Ciò ha cambiato l'azione dei piani di prelievo venatori da conservativi a regolatori, al fine di evitare l'espansione dei singoli nuclei già presenti e adattati al territorio. Modifica ), Stai commentando usando il tuo account Facebook. sembri un po’ contraddittorio, Alessandro. la Corte costituzionale aiuta la fecondazione assistita, un po' di giustizia per le morti bianche alla Thyssen, il distacco dalla politica, le elezioni minimaliste cagliaritane, libera repubblica di corrotti e corruttori. È questa la nuova linea d’azione assunta dal consiglio direttivo del Parco nazionale dell’Arcipelago toscano. ), Agenzia della Conservatorìa delle Coste della Sardegna, il portale dei parchi e delle riserve naturali, il portale dei parchi geominerari e di archeologia industriale, parco nazionale dell'Arcipelago della Maddalena, parco naturale regionale di Molentargius-Saline, area marina protetta di Capo Caccia-Isola Piana, area marina protetta del Sinis-Mal di Ventre, area marina protetta di Tavolara-Punta Coda Cavallo, i parchi ambientali e storico-culturali della Val di Cornia, elenco ufficiale delle aree naturali protette, elenco delle zone umide di importanza internazionale, Lexambiente – rivista giuridica telematica di diritto ambientale, AmbienteDiritto – rivista giuridica telematica di diritto ambientale, Monica Frassoni, Presidente dei Verdi europei, Rete dei Comitati per la tutela del territorio – Toscana, Uguale per tutti, il blog dove magistrati e cittadini si confrontano, Scirarindi, portale della Sardegna naturale, A.PRO.D.U.C., Associazione per la tutela degli usi civici e delle proprietà collettive, Università degli Studi di Trento – Centro di documentazione sui demani civici e le proprietà collettive, Gruppo di studio sui demani civici dell'Italia meridionale, Il Manifesto Sardo, informazione e approfondimenti, Via dal vento, contro la speculazione eolica, Forum nazionale "Salviamo il Paesaggio, Difendiamo i Territori", l'Astrolabio – newsletter degli Amici della Terra, Comitato ambientale per la tutela del territorio di Costa Corallina, Olbia (OT), Comitato civico "No al Progetto Eleonora", Claudia Zuncheddu, consigliere regionale sarda indipendentista, Emergenza Cultura – in difesa dell'articolo 9 della Costituzione, Codice dell'ambiente (decreto legislativo n. 152/2006 e s.m.i. di competenza regionale (Sardegna), normativa nazionale sulla caccia (legge n. 157/1992 e s.m.i. 8 luglio 2003), normativa nazionale sugli usi civici (legge n. 1766/1927 e s.m.i. Sardegna n. 29/1998 e s.m.i. Mufloni dell’Isola d’Elba: è ora di ritornare a casa: http://www.greenbook.life/category/ambiente/, da Elbareport, 3 giugno 2016 ), indirizzi applicativi in materia di V.I.A. Petition details. Spero che la Vs. proposta sia accolta e se cosi sarà, sarò felice di vedere, fotografare/filmare gli animali quando verranno liberati nella nostra Isola ed in Corsica. 23: si parla di turismo venatorio e di favorire l’accesso anche a cacciatori di altre Regioni. Founded in July 1996, the Park covers about 78.000 hectares and protects 60.000 hectares sea and several sort of rare fishes. Ministro dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, This site is protected by reCAPTCHA and the Google. in Sardegna, piombo nel sangue e deficit cognitivi nel Basso Sulcis, portale malattie rare – Regione autonoma della Sardegna, lo "strano" inquinamento di Quirra, la salute, la giustizia, alterazioni del d.n.a. Riguardo l’informativa sulla Privacy e sui Cookie (c.d. Verifica dell'e-mail non riuscita. 2, 30) e dalla legge regionale Sardegna n. 23/1998 e s.m.i. Mufloni dell’Isola d’Elba: è ora di ritornare a casa. A tal proposito è emblematico il caso dell'isola d'Elba. Caratteristica dei maschi è la presenza sul cranio di due grosse corna fisse su una base d'osso, che hanno crescita continua con tendenza alla spiralizzazione in senso laterale: le corna del muflone hanno un alto effetto spettacolare, che rende in particolare i vecchi maschi un trofeo molto ambito dai cacciatori. Non c’è bisogno di un “parco minestrone” per Santa Gilla, Molentargius e la Sella del Diavolo, ma di corretta e concreta gestione dei beni ambientali. E’ un tentativo per far cassa dai cacciatori continentali, come scritto bene da Pietro Pirredda, a scapito dei sardi che si vedranno privati economicamente (pastori, muratori, cassaintegrati, disoccupati ecc ecc ecc.) Il muflone è un animale piuttosto popolare nella cultura; tuttavia tale popolarità, più che alla biologia vera e propria dell'animale, è dovuta alla fonetica del suo nome. 13 del Codice della Privacy, si invita alla consultazione della pagina web http://www.shinystat.com/it/informativa_privacy_generale_free.html. Ecco, in tal senso vedo questa Fiera di Macomer un modo per promuovere in modo secondo me sbagliato, la NOSTRA Regione. ), limiti all'inquinamento elettromagnetico ad alta frequenza (D.P.C.M. Mobile +39 348 2383308 Quando ricorrono ai cozzi con la testa, i due maschi si dispongono frontalmente, sbuffando ed agitando la testa, fino a quando, quasi all'unisono, prendono una breve rincorsa e saltano l'uno contro l'altro con un violento impatto, il cui rumore può essere sentito anche a grande distanza: le grandi corna e le forti ossa craniche e del collo proteggono l'animale da lesioni ossee. 25-30 anni dopo ecco i “problemi”. Il muflone è diffuso sulle isole mediterranee di Sardegna, Corsica e Cipro, delle quali peraltro non risulterebbe nativo: su queste questioni mancano infatti reperti fossili di questi animali e l’ipotesi più accreditata è quella secondo cui il muflone deriverebbe dal rinselvatichimento di un ovino domestico introdotto dall’uomo in epoca neolitica (Poplin, 1979)[2][3]. Io non provo gusto a cacciare, mangiare o solamente ammirare e fotografare una pernice che non sa di essere una pernice, priva di istinti, perchè al posto di nascere in campagna è nata sotto la luce di una covatrice, alimentata ad antibiotici e mangimi.
2020 muflone isola d'elba