nome file: abacuc.zip (789 kb); LibreriadelSanto.it, Qumran2.net, dal 1998 al servizio della pastorale, Libro del profeta Ezechiele - volume unico. Infatti non  ciò che voglio questo faccio, ma ciò che odio questo faccio. area catechesi/catechesibibliche La Legge dunque non è fatta morta con il nostro passaggio alla vita di Cristo. nome file: vang-matteo-medita.zip (606 kb); 1 O ignorate, fratelli, parlo a conoscenti infatti legge, che la legge ha potere sull’uomo per quanto tempo vive? Infatti il volere giace presso di me, ma l’operare il bene, no. nome file: siracide1.zip (690 kb); inserito il 23/06/2016; 1423 visualizzazioni, 25. Ne abbiamo già parlato in precedenza. area catechesi/catechesibibliche Infatti  non avrei conosciuto la concupiscenza se la legge non diceva: Non bramerai! - area catechesi/catechesibibliche Tale condizione è simile a quella dell’Adamo originale, allorché gli è detto: “Tu puoi… ma non devi”. Ma allora se la grazia del Cristo è riversata su tutti gli uomini,  quale è il senso della rivelazione e dell’elezione di Israele? - Quando ubbidisce al contrario tutto fila liscio e nulla turba la gioia della vita. Per tutti e per ognuno c’è solo esperienza della sua grazia. Libro del profeta Sofonìa   1visualizza scarica. Qual è il tempo in cui Paolo viveva senza Legge? inserito il 05/05/2017; 876 visualizzazioni, 17. Libro del Siracide - parte 2   1visualizza scarica. Ma deve vedersela con l’intervento di Dio, che donando all’uomo la legge, costringe il Satana ad uscire allo scoperto. Allorché prende radice e si fa più chiaro nella nostra ragione il precetto divino, il peccato torna in vita, non nel senso che ritorna a vivere, quasi prima fosse morto, ma nel sempre che si fa a noi più vivo. Dal primo Adamo, all’ultimo Adamo. E’ Satana il responsabile del mio stato , Colui che mi impedisce ogni possibilità di cambiamento e di allontanamento dalla sua schiavitù. Commento teologico sulla seconda parte del libro del profeta Ezechiele - dal capitolo 17 al capitolo 32 - a cura del Movimento Apostolico. Conserviamo ancora per natura una certa bontà, benché siamo avviati a sperimentare e a conoscere le conseguenze estreme del male. Satana si è a tal punto impossessato della mia vita che io devo fare tutto quello che vuole lui: non mi è possibile operare diversamente, per quanto lo voglia. - La legge è peccato? nome file: gioele.zip (643 kb); L’Apostolo parla del tempo dell’ infanzia, quando ancora non avevamo l’uso della ragione. C’è anche chi indurisce il proprio cuore e si crea una cattiva coscienza ed una legge a proprio uso e consumo che tutto giustifica e niente mette in discussione. nome file: daniele.zip (1010 kb); Non c’è intelligenza piena di Gesù se non nell’altra vita. La completa vittoria del peccato sulla legge, segna l’inizio della sua fine. Commento teologico sul testo del libro del profeta Daniele, a cura del Movimento Apostolico. Currently /5 ; Per votare devi eseguire l'accesso: puoi farlo cliccando qui. Si può interpretare nel senso di un’umile confessione della propria vita passata, allorché L’Apostolo viveva da nemico di Dio, come se la sua Legge non esistesse. - nome file: ezechiele-1.zip (864 kb); nome file: isaia-1.zip (905 kb); Il Diavolo deve prendere posizione contro la Legge, ma contrastando la legge, cioè spegnendo ogni mio tentativo di osservarla, mi rende sempre più peccatore non solo agli occhi di Dio, ma anche ai miei occhi. inserito il 23/06/2016; 1245 visualizzazioni, 26. - Clicca qui per sapere il perché. Commento teologico sulla seconda parte del libro del Siracide - dal capitolo 25 al capitolo 51 - a cura del Movimento Apostolico. E’ nell’interesse del Diavolo operare di nascosto ed addormentare le coscienze, fino alla morte. Per riaffermare se stesso deve spegnere ogni anelito ad una vita diversa, così come richiesto dalla legge. area catechesi/catechesibibliche inserito il 16/07/2015; 1881 visualizzazioni, 37. inserito il 06/03/2017; 1671 visualizzazioni, 19. Libro del profeta Isaia - parte 1   1visualizza scarica. 16 Se invece ciò che non voglio questo faccio, convengo con la legge che è buona. Felici noi che siamo stati uniti al Cristo e vediamo la Legge con occhi diversi. Se invece il marito muore è libera da quella “legge” imposta da lei stessa che è Legge, di modo che non si può considerare adultera se passa ad un altro uomo. Non chiederti perché a questi e non a quelli. 5 Quando infatti eravamo nella carne, le passioni dei peccati quelle per mezzo della legge, agivano nelle nostre membra per portare frutti per la morte. L’uno che è amore e bontà ci ha creati liberi nei suoi confronti, perché liberamente rinunciassimo ad ogni libertà ed  essere così suoi schiavi nell’eternità. Perché l’uomo ha potuto vendere se stesso al Maligno e una volta che è schiavo del Diavolo non può vendere di nuovo se stesso al Signore? Che poi non tutti gli uomini abbiano uguale intelligenza del Cristo: questo è un altro discorso. Non si può parlare di legge, là dove non c’è ancora la parola. Commento teologico sull'intero testo del libro del profeta Geremia, in volume unico - a cura del Movimento Apostolico. Cancel. 19 Infatti non faccio ciò che voglio: il bene, ma ciò che non voglio: il male, questo faccio. La mia volontà razionale mi spinge ad operare in una certa direzione, ma poi faccio esattamente il contrario. Tutto regolare quindi. Ma il Signore dandomi la sua legge, mi ha di nuovo visitato, mi ha fatto capire come sono andate le cose, mi ha illuminato riguardo al mio stato presente. Il Signore si ritira a poco a poco sempre di più, in conseguenza di un distacco da noi operato che si fa sempre più grande. Chi cammina secondo la Legge, non cammina già in Dio e per Dio, ma verso Dio e in vista di Dio. - nome file: galati.zip (396 kb); Non può esservi pertanto conoscenza del male in un rapporto immediato con Dio, ma soltanto tramite una mediazione da Lui creata. Con la mia volontà razionale e con il mio desiderio servo la legge di Dio; ma con il mio corpo carnale, sono schiavo della legge del peccato. area catechesi/catechesibibliche - 22 Infatti mi compiaccio  per la legge di Dio secondo l’uomo di dentro: 23 ma vedo un’altra legge nelle mie membra che combatte contro la legge della mia mente e mi fa prigioniero nella legge del peccato, che è nelle mie membra. Interviene sempre ed in modo diverso. Certo essa si presenta come esclusiva per un tempo e per un popolo, ma solo per abbracciare in sé ogni tempo ed ogni popolo. Commento teologico sul testo del libro della Sapienza, a cura del Movimento Apostolico. Commento teologico sul testo del libro del profeta Michea, a cura del Movimento Apostolico. nome file: sofonia.zip (672 kb); area catechesi/catechesibibliche Non sia! area catechesi/catechesibibliche inserito il 09/02/2017; 1253 visualizzazioni, 21. Commento teologico sul testo del libro del profeta Abacuc, a cura del Movimento Apostolico. E’ lui che forma e plasma la struttura del nostro essere spirituale.. Il peccato ha in me un vero e proprio corpo. Dapprima e per sempre a livello del singolo, nell’interiorità della coscienza individuale, da poi e per un tempo a livello di un intero popolo e di una coscienza collettiva. Non c’è uomo che non abbia una  legge, per così dire naturale, cioè che si afferma e si accresce in virtù di un dono insito nel dono stesso della vita. Chi ama non risponde ad un atto di violenza con un altro atto di violenza. Giustamente Paolo dice “venduto” e non dato, perché è Adamo stesso che ha pattuito col diavolo il prezzo di questa vendita. La Bibbia ci conduce sui passi di questo amore, dall’inizio alla fine. Prima ancora di mandare il Salvatore ci dona la legge naturale che apre e prepara la strada alla venuta del Cristo. 15 Infatti  non so ciò che opero. nome file: isaia-3.zip (444 kb); Commento teologico sull'intero testo del libro del profeta Ezechiele, in volume unico - a cura del Movimento Apostolico. Chi mi libererà dal corpo di questa morte? La volontà è dissociata dal nostro essere. inserito il 15/04/2016; 1459 visualizzazioni, 28. inserito il 12/04/2017; 1555 visualizzazioni, 18. C’è anche chi lo scansa o lo risolve in maniera falsa ed ingannevole, come i farisei. Non possiamo sottrarlo al suo destino ed alla sua intrinseca necessità. Siamo quello che non vogliamo essere, se pur vogliamo il vero essere. area catechesi/catechesibibliche area catechesi/catechesibibliche nome file: giona.zip (614 kb); inserito il 16/08/2018; 1050 visualizzazioni, 8. Si cresce nel possesso della legge, si decresce nel suo adempimento, perché più diventiamo grandi più diventa grande il peccato. nome file: vang-luca-medita.zip (884 kb); nome file: malachia.zip (511 kb); Nei primi tempi di vita quando la nostra ragione non è ancora giunta ad una certa maturità vi è una sorta di rapporto immediato con Dio in cui l’imperativo della parola adulta è sostituito dall’imperativo di una parola informale che è avvertita dall’uomo come semplice potenza. nome file: isaia-2.zip (701 kb); area catechesi/catechesibibliche Libro del profeta Geremia - parte 2visualizza scarica. 4 Così, fratelli miei, anche voi siete  morti alla legge a causa del corpo di Cristo, per diventare voi di un altro, di quello risuscitato da morti, affinché portiamo frutti per Dio. - Manifesta un nostro rapporto col Satana. E’ proprio a causa della Legge che il peccato deve manifestarsi in tutta la sua potenza e gravità. Credente. area catechesi/catechesibibliche inserito il 06/09/2017; 744 visualizzazioni, 13. Allorché Dio incide su pietre la sua Legge, nessuno può rifugiarsi negli oscuri meandri della propria ragione, per confondere le cose e cambiare le carte in tavola. 18 So infatti che non abita in me cioè nella mia carne il bene. E’ stato un bene per entrambi che finisse così. Lettera ai Romani 10:9 NR94. Ma  non conobbi il peccato se non per mezzo della legge. Ma il peccato, affinché apparisse peccato, per mezzo del bene a me è operante morte, affinché il peccato divenisse peccaminoso ad eccesso per mezzo del precetto. Al contrario si deve intendere: la mia natura malvagia non si è manifestata tale se non quando mi è stata data la legge. nome file: aggeo.zip (468 kb); nome file: lamentazioni.zip (546 kb); Costantino di Bruno, contatta l'autore, vedi home page, 2. Benché ci volesse bene e fosse dono del Padre, la legge non poteva liberarci dal male: semplicemente ci richiamava in continuazione, fino ad esasperare il nostro animo e ad indurci a peccare. Non c’è rinascita là dove non c’è coscienza di questa disfatta. Non sono più libero di fare quello che voglio, al contrario faccio proprio quello che non voglio. Non sia! INTRODUZIONE. - Prende radice e si afferma la convinzione che il precetto sia stato dato semplicemente per manifestare la morte e creare una coscienza di peccato. Ma se noi siamo passati ad altre nozze, la legge rimane in vita  con e per altri sposi, come vincolo santo ed indissolubile fra l’uomo e Dio. Ma  non conobbi il peccato se non per mezzo della legge. La legge apre la via al Salvatore, ma bisogna pur pronunciarsi per Lui o contro di Lui. Commento teologico sul testo del libro del profeta Malachia, a cura del Movimento Apostolico. - Perché è caduto in mani diverse: diversi sono i due padroni. Niente di assolutamente necessario nel conflitto etico. Non vi è in me intelligenza del mio operare. 12 Cosicché davvero la legge è santa ed il comandamento santo e giusto e buono. - ma essendo giunto il precetto il peccato riprese vita. E’ questa la linea di demarcazione tra una buona coscienza ed una cattiva coscienza, tra l’opera della fede in Cristo e l’opera del Diavolo. area catechesi/catechesibibliche Non è certo Dio che ci vende in potere del Maligno, ma siamo stati noi stessi. La morte è mia padrona in tutti i sensi, ha affondato le sue radici in tutto il mio essere. Atti degli Apostoli   1visualizza scarica, Commento teologico sul testo degli Atti degli Apostoli, a cura del Movimento Apostolico, area catechesi/catechesibibliche Libro del profeta Isaia - parte 2   1visualizza scarica. La Legge chiede all’uomo ciò che per lui è impossibile ed in questo modo lo spinge ancor più a rinunciare a qualsiasi volontà di cambiamento, per lasciare libero sfogo alle proprie passioni. 4 Così, fratelli miei, anche voi siete  morti alla legge a causa del corpo di Cristo, per diventare voi di un altro, quello risuscitato da morti, affinché portiamo frutti per Dio. 11 Il peccato, infatti, avendo preso occasione a motivo del precetto, mi ingannò e per mezzo di esso mi uccise. 22 Infatti mi compiaccio  per la legge di Dio secondo l’uomo di dentro: 23 ma vedo altra legge nelle mie membra combattente contro la legge della mia mente e facente me prigioniero nella legge del peccato, che è nelle mie membra. Vangelo di Marco   2visualizza scarica. Ora possiamo guardarci l’uno con l’altra in modo diverso. nome file: amos.zip (731 kb); Non rappresenta necessariamente una crescita in Dio, ma una crescita della nostra ragione, che si viene sempre più determinando come parola. Per sottrarmi alla legge, il peccato, mi seduce cioè mi trascina con sé, mi strapazza in ogni modo. Libro del profeta Ezechiele - parte 2visualizza scarica. Invece di scrutare l’operare di Dio, cogli la pienezza di vita che ridonda da esso. Vince il peccato peccando con tutte le sue forze, ma è proprio questa vittoria che apre la strada ad un Altro più forte di lui. Libro del profeta Ezechiele - parte 1visualizza scarica. Altro è non avere una legge, altro è vivere senza legge. nome file: vang-marco-medita.zip (730 kb); Libro del profeta Isaia - volume unico   1visualizza scarica. nome file: baruc.zip (710 kb); Fatto salvo il diritto della Legge di continuare ad essere sposa dell’uomo che vive con lei, è fatto salvo anche il diritto dell’uomo che è morto alla Legge di passare ad altre nozze e di godere di doni nuovi e di una diversa gioia. Lettera ai Romani: Capitoli . Se invece muore il marito è libera dalla legge, per non essere essa adultera divenendo di un altro uomo. Per un certo tempo si procede quasi per inerzia sull’onda di un vecchio rapporto con Dio. Non uccide la legge, ma uccide ogni speranza che io in lei riponevo. Con il dono della Legge Dio si pone al di fuori e al di sopra delle coscienze del singolo. Non in modo diretto, perché dovrebbe prima scacciare il Diavolo. Libro del profeta Abacuc   1visualizza scarica. Perciò è chiamata adultera se passa ad un altro uomo, “vivente il marito”, cioè quando il marito è ancora in vita. Soltanto in quest’ottica possiamo intendere la rivelazione quale ci è data attraverso le Scritture. Adamo non ha ancora maturato e creato un linguaggio, ma Dio si fa ugualmente sentire a Lui, come forza o potenza che lo induce a comportarsi in un determinato modo e a rifiutarne un altro, pena un malessere interiore che gli manifesta la disapprovazione da parte del Signore. inserito il 21/09/2017; 1006 visualizzazioni, 11. Ma il peccato, affinché apparisse peccato per mezzo del bene a me è operante morte. inserito il 15/12/2019; 373 visualizzazioni, 3. area catechesi/catechesibibliche Siano rese grazie a Gesù Cristo Signore nostro. Paolo sta ragionando in positivo. Libro del profeta Geremia - parte 1visualizza scarica. Libro del profeta Gioele   1visualizza scarica. nome file: ezechiele-2.zip (899 kb); nome file: cant-cantici.zip (324 kb); In me non c’è semplicemente il peccato, ma un vero e proprio corpo, che è morte, strutturato dal peccato, in funzione di se stesso. Commento teologico sull'intero testo del libro del profeta Isaia, in volume unico - a cura del Movimento Apostolico. 7 Che cosa dunque diremo? Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. inserito il 29/03/2016; 1518 visualizzazioni, 29. - Analisi della lettera ai Romani e lettura esegetica 38 La Lettera ai Romani Bibliografia A. PITTA, Lettera ai Romani, nuova versione, introduzione e commento , Milano, Figlie di San Paolo, 2001 R. PENNA, Lettera ai Romani, introduzione, versione, commento, 3 vol., Bologna, EDB, 2007² S. LÉGASSE, L’epistola di Paolo ai Romani, Brescia, Queriniana, 2004 Libro del profeta Michea   1visualizza scarica. area catechesi/catechesibibliche Ogni amore ha i suoi eccessi ed i suoi momenti critici. - Da un rapporto e da un matrimonio impersonale, quale è dato dalla lettera della Legge, siamo passati ad un matrimonio personale, quale è dato dalla nostra unione col Cristo Figlio di Dio. Dio che è bene non conosce il male, se non come l’altro da sé. - In grazia di Cristo a nessuno è tolta la possibilità della salvezza. Ora per “legge” la donna è legata al marito per tutto il tempo in cui questo vive. 8 Ora il peccato avendo preso occasione per mezzo del precetto ha operato in me ogni concupiscenza; infatti senza legge il peccato è morto. nome file: abdia.zip (529 kb); Libro delle Lamentazioni   1visualizza scarica. Ciò non toglie che avesse una propria legge come ogni uomo: semplicemente non seguiva quella mosaica, data al suo popolo. inserito il 23/06/2016; 1818 visualizzazioni. area catechesi/catechesibibliche Dove non vi è legge non è  morto il peccato, ma la coscienza del peccato. 2 Infatti la donna maritata è legata al vivente marito per legge; qualora invece muoia il marito è sciolta dalla legge del marito. Cantico dei Cantici   1visualizza scarica. inserito il 23/08/2019; 286 visualizzazioni, 9. inserito il 06/10/2015; 2043 visualizzazioni, 34. Crescendo in noi il peccato, cresce anche la consapevolezza del peccato, quale ci è data dalla legge. 9 Ora io vivevo una volta senza legge, ma essendo giunto il precetto il peccato riprese vita, 10 io invece morii e si trovò che per me il precetto  quello per la vita esso era per la morte. Come dire: la mia natura è di per sé buona, ma allorché mi è stata data la legge, questa ha suscitato in me ogni concupiscenza ed ogni desiderio di trasgressione. Come può Dio entrare in un rapporto con noi, quando siamo ancora schiavi del Satana? Anzi si è veri peccatori solo quando non se ne ha alcuna consapevolezza. Non c’è adulterio alcuno: né nostro in confronto della legge né della legge in confronto nostro. L’altro che è malvagità e peccato, una volta che siamo suoi, non ci lascia più andare via. area catechesi/catechesibibliche Libro del profeta Ezechiele - parte 3visualizza scarica. nome file: atti-apost.zip (763 kb); Il possesso di una legge, di per sé non è garanzia di giustizia. area catechesi/catechesibibliche Mi chiederai. Non scorre in maniera monotona e neppure “omotona”, ma scandisce l’ansia di un amore che  tutto opera per il bene dei suoi figli, finchè non ha dato fondo ad ogni risorsa. Se il Signore ci ha a Lui uniti senza catene e senza prigione, Satana ci tiene legati a Lui in carcere, e con quali catenacci! E’ tolto l’inganno di chi vuol illudere se stesso di una giustizia che non gli appartiene. C’è anche chi si chiude in un conflitto etico falso ed ingannevole, non convincendo se stesso di peccato, ma illudendo se stesso di giustizia. - area catechesi/catechesibibliche Libro del profeta Amos   1visualizza scarica. Infatti  non avrei conosciuto la concupiscenza se la legge non dicesse: Non bramerai! Ripercorre il cammino della salvezza. inserito il 05/05/2017; 791 visualizzazioni, 16. - C’è anche chi non ascolta e si crea in modo del tutto naturale una propria legge. 1 O ignorate, fratelli, parlo infatti a uomini conoscenti  legge, che la legge ha potere sull’uomo per quanto tempo vive? 25 Ma grazie  a Dio per mezzo di Gesù Cristo Signore nostro. Commento teologico sul testo del libro delle Lamentazioni, a cura del Movimento Apostolico. Arrivati a questo punto ormai non posso più negare a me stesso che sono schiavo del peccato e che la mia libertà è stata presa da un altro. Lettera ai Romani cap7. POWERED_BY Realtimecomputer Roncoferraro MN!®, Cristo, salvezza dell'umanità scritto di Cristoforo. Perduto il rapporto immediato con la Parola di Dio, il Signore ci dona una parola ad immagine di quella divina che è in grado di rivelarci le ambiguità e le contraddizioni dell’esistenza. Libro del profeta Abdia   1visualizza scarica. Perciò dunque proprio io con la mente davvero servo alla legge di Dio, con la carne invece alla legge del peccato. Piccolo commentario dell'Epistola di Paolo ai Romani, guida alla lettura giornaliera della Parola di Dio . - - Libro del profeta Giona   1visualizza scarica. L’amore del Padre, che è da sempre per le sue creature, non solo non cessa di operare, ma opera in un crescendo continuo del dono, finchè non ci manda il Figlio stesso e non lo consegna nelle nostre mani. - 16 Se invece faccio ciò che non voglio, convengo con la legge che è buona. Commento teologico sul testo del libro del Cantico dei Cantici, a cura del Movimento Apostolico. E’ interesse del Diavolo assopire le coscienze, è opera del Signore destarle dal sonno che è morte. Se invece muore il marito è libera dalla legge, così da non essere essa adultera divenendo di un altro uomo. Ci ha voluto bene, ci ha illuminato riguardo alla nostra colpa, ci ha consegnato nelle mani del Cristo, senza rancore e senza perderci. Tanto basta per essere salvi e per conoscere Cristo e la potenza della sua resurrezione. inserito il 14/10/2019; 398 visualizzazioni. Tanto basta per mettere a tacere coloro che non credono in una salvezza per tutti gli uomini, perché non fanno parte della chiesa o perché non conoscono la parola di Dio. Libro del profeta Aggeo   1visualizza scarica. Lettera ai Romani   1visualizza scarica, Commento teologico sul testo della Lettera ai Romani di san Paolo apostolo, a cura del Movimento Apostolico, area catechesi/catechesibibliche Dio ha riguardo della nostra libertà anche se va contro di Lui. area bibbia Commento teologico sull'intero libro del Siracide - a cura del Movimento Apostolico. C’è chi è aperto all’ascolto della voce di Dio e si crea con ciò una buona coscienza ed una buona legge. La legge è peccato? Commento teologico sulla prima parte del libro del profeta Isaia - dal capitolo 1 al capitolo 39 - a cura del Movimento Apostolico. inserito il 07/08/2019; 922 visualizzazioni, 10. Conoscere s. Paolo significa conoscere Cristo, di cui egli è stato costituito araldo e apostolo (1Tm 2,7) e di cui poteva dire di aver penetrato a fondo la mente (1Cor 2,16). Libro del profeta Geremia - volume unico   1visualizza scarica. area bibbia Chiudi Rimane forse in noi ancora qualche dubbio al riguardo? 24 Infelice io uomo! 24 Infelice io uomo! 7 1 O ignorate, fratelli, parlo infatti a uomini conoscenti legge, che la legge ha potere sull’uomo per quanto tempo vive? E’ fuori discussione che la legge venga dallo spirito di Dio. area catechesi/catechesibibliche - L’amore che si manifesta in Israele non è diverso se non per il modo e per la misura. L’uomo che dapprima vede il problema del bene e del male come tutto suo, ora comincia a vederlo in relazione a Satana ed in relazione a Dio. inserito il 18/06/2015; 1651 visualizzazioni, 39. area catechesi/catechesibibliche - 7 Che cosa dunque diremo? Noi dobbiamo innanzitutto vedercela con il Signore, perché a Lui abbiamo fatto torto. 3 Perciò dunque, vivente il marito, viene chiamata adultera qualora diventi di un altro uomo. inserito il 09/12/2015; 1945 visualizzazioni, 32. E in questo do ragione alla legge, allorché mi vuol convincere di peccato, e devo riconoscere la sua bontà. Morti con lui nel vincolo della Legge, rinasciamo con Lui nel vincolo dello Spirito Santo. area catechesi/catechesibibliche Sereni dunque. area catechesi/catechesibibliche Commento teologico sulla prima parte del libro del profeta Ezechiele - dal capitolo 1 al capitolo 16 - a cura del Movimento Apostolico. Essa cresce con noi, perché più cresciamo come ragione più ci è dato e più ci è chiesto di comprendere in rapporto a Colui che abbiamo perduto. 17 Ora invece non più io opero ciò, ma  il  peccato abitante in me. Certo Dio non sta a guardare inoperoso la morte dei suoi figli. Pensieri e spunti di meditazione sul testo del Vangelo secondo Luca. Se il Signore fosse intenzionato a lasciarci per sempre non vi sarebbe speranza. L’impulso primo dell’uomo è cercare la giustizia nel semplice adempimento della legge, ma proprio in questo tentativo fa cilecca ed è costretto ad andare oltre e a cercare più in là. Intendi: il marito è l’uomo e la Legge la donna. - 13 Il bene dunque per me divenne morte? nome file: zaccaria.zip (1002 kb); - L’esistenza del bambino non conosce gli scossoni morali che sono propri della vita dell’adulto. Posso ancora volere il bene, ma c’è qualcuno che mi trattiene e mi impedisce di operare in esso. Quando hai bisogno, Qumran ti dà una mano, sempre. La legge naturale, proprio in quanto legata all’individuo, cresce con lui ed è da lui accresciuta, in modi ed in misura diversi. 12 Cosicché davvero la legge è santa ed il comandamento santo e giusto e buono. Commento teologico sul testo del libro del profeta Giona, a cura del Movimento Apostolico. Infatti il volere giace presso di me, ma l’operare il bene no. inserito il 06/10/2015; 2114 visualizzazioni, 33. Commento teologico sulla seconda parte del libro del profeta Geremia - dal capitolo 26 al capitolo 52 - a cura del Movimento Apostolico. Se in Adamo si cresceva da santità a santità, ora cresciamo da delitto a delitto. Il rapporto per così dire immediato con Dio si viene sempre più allentando. nome file: ezechiele-unico.zip (2484 kb); Si fa padrone della nostra vita, di forza, privandoci di ogni libertà e rinchiudendoci nella prigione del peccato. Non c’è più alcuna scappatoia o possibilità di giustificazione. inserito il 09/02/2017; 1081 visualizzazioni, 22. inserito il 10/12/2015; 1908 visualizzazioni, 30. Se in Eden allorché fondato nel Bene ero rimasto libero rispetto al male, ora che sono passato al Male, rinnegando il Bene ed abusando del mio stato di libertà provvisoria, non mi è più possibile tornare indietro. area catechesi/catechesibibliche Senza legge infatti il peccato era morto: morto nella nostra consapevolezza, non in quanto alla sua opera. Lettere di San Paolo. - Ma come potè credere se non seguendo le vie di una buona coscienza? Se l’operare è conseguenza del pensare, frutto ed espressione di ciò che è prima nella mente, allora tutto ciò che si fa dovrebbe essere conforme alla nostra ragione. - Una vita legata ad un suo motore, allorché perde questo motore non perde immediatamente il suo moto, perde la sua fonte e la possibilità di andare avanti all’infinito allo stesso modo. Con la legge si rimane schiavi di Satana, ma è aperta la porta verso una realtà ed una vita diversa. Se il peccato è male, è bene conoscerlo, ed è buono chi ce lo fa conoscere. La coscienza di peccato, non è certo opera di Satana, ma è un dono di Dio, grazie alla legge, per contrastare il Maligno. Altra è la legge quale appare alla ragione, altra è la legge che si manifesta in noi. area catechesi/catechesibibliche Piccolo commentario del Nuovo Testamento Epistola di Paolo ai Romani. Sposi della legge, finché in noi vive l’uomo vecchio siamo sotto il potere della legge, non possiamo rompere il suo vincolo. Ora Qumran ha bisogno di te. 6 Ora invece siamo stati sgravati dalla legge essendo morti in ciò a cui eravamo tenuti, così che noi serviamo in novità di spirito e non in vecchiezza di lettera. La nostra schiavitù al Satana è frutto di una scelta consapevole e responsabile, non voluta da Dio, ma da lui rispettata. Ma non c’è inizio di vita se non nella coscienza della morte: per questo la legge è buona e mi fa bene: suscita l’ira del diavolo, ma mi spinge verso l’amore del Padre. Nessuno può intervenire sul proprio corpo materiale se non in misura limitata. Change Language {{#items}} {{local_title}} {{/items}} ← Language. nome file: siracide-unico.zip (1316 kb); area catechesi/catechesibibliche Commento teologico sul testo del libro del profeta Sofonìa, a cura del Movimento Apostolico. 9 Ora io vivevo una volta senza legge, ma essendo giunto il precetto il peccato riprese vita. 2 Poiché la legge dello Spirito che dà vita in Cristo Gesù ti ha liberato dalla legge del peccato e della morte. Ma facendo ciò esaspera il conflitto etico, ci allontana sempre più dalla vita, ma ci rende consapevoli del nostro stato e ci fa meglio conoscere chi è responsabile del nostro stato. - 2 Infatti la donna maritata è legata al vivente marito per legge; qualora invece muoia il marito è sciolta dalla legge del marito. nome file: 2a-corinzi.zip (548 kb); Commento teologico sulla terza parte del libro del profeta Isaia - dal capitolo 56 al capitolo 66 - a cura del Movimento Apostolico. Se esiste un periodo della nostra vita in cui siamo senza legge, qual è in questo tempo il nostro rapporto con Dio? nome file: siracide2.zip (775 kb); Non è adultero chi sposa Cristo e neppure fa adultera la Legge. 0 0 22/11/2011 11:24. dal commento di Lino Pedron. Difficile delineare questo tempo in maniera precisa e con contorni netti. Possiamo diversamente intendere. 21 Trovo pertanto la legge volendo io fare il bene, che  a me il male giace presso. Non abbiamo rinnegato la Legge per passare a Cristo, ma siamo passati a Cristo semplicemente perché già morti alla vita che segna il  cammino con la Legge. Morti in Cristo, “sgravati”, sciolti dal vincolo pesante con la legge, serviamo Dio secondo quella novità che è lo Spirito Santo e non più in quella vetustà che è la lettera della legge. Commento teologico sul testo del libro del profeta Abdia, a cura del Movimento Apostolico. Certamente la Legge appartiene ad un’età adulta, non all’infanzia dell’umanità... Ma ritorniamo al nostro bambino che ancora non conosce e ancora non ha sperimentato il male in tutta la sua gravità. Libro del profeta Malachia   1visualizza scarica. nome file: naum.zip (630 kb); Libro del Siracide - volume unico   1visualizza scarica. Lettera ai Romani 10:9,13.
2020 lettera ai romani capitolo 9 commento