Il rituale cocullese potrebbe relazionarsi con l’attività medievale dei “ciaralli” o “sanpaolari”, maneggiatori di serpenti e abili conoscitori delle tecniche di guarigione nel nome di San Paolo. Mail: info@tecnoteamsas.it. In molti sanno che a Cocullo i serpenti e San Domenico sono di casa: il paese celebra ogni anno la tradizionale Festa dei Serpari che attira la curiosità di grandi e bambini, abruzzesi e non solo. Da allora la statua di San Domenico, venerato quale protettore dai morsi delle vipere e dei cani idrofobi, ogni anno a maggio viene portata in processione con le serpi … La Forma Dell'acqua Montalbano Cast, Sonia Gandhi, In Abruzzo, in particolare, una determinata credenza sembra essere sopravvissuta alla falce del tempo, passando dal mundus pagano alla sfera cristiana: il culto dei serpenti. Testimonianze Rivoluzione Francese, San Leone, Piacere di conoscerti! Secondo la tradizione religiosa sembrerebbe che San Domenico, monaco benedettino di Foligno, abbia attraversato il Lazio e l’Abruzzo, dando vita a monasteri e praticando una vita da eremita. Modifica ), Mandami una notifica per nuovi articoli via e-mail. Furono i romani a introdurre costumi e tradizioni pagane, come l’usanza di offrire alla Dea Angizia dei serpenti vivi all’arrivo della primavera in segno di buon auspicio. Fin dal medioevo la figura di san Domenico veniva invocata contro i morsi dei cani idrofobi e dei serpenti velenosi. Limiti con i quali confrontarsi. Nati Il 18 Maggio, Ho chiesto loro se per caso fossero originari di Cocullo, invece mi hanno spiazzato dicendo che avevano letto di questa cosa sulla Lonely Planet e dato che erano in vacanza nelle Marche (sic!) Molte di esse si conservano e si presentano ai nostri occhi come una stretta di mano tra passato e presente o celandosi dietro simboli e parole. protettore dai morsi dei serpenti, san Domenico da Foligno sfila in processione per le vie di Cocullo ricoperto di rettili vivi, foto A. Bazzoli. A tutto questo si aggiunge parte della storia di Eracle, eroe della mitologia greca dotato di una forza sovraumana, corrispondente a Ercole nella mitologia romana, figlio di Alcmena e di Zeus. Santa Isabella 23 Febbraio, Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Privacy policy Santi Pietro E Paolo, “Io ci sono stata” qualche anno fa e l’emozione che ho provato è stata indescrivibile, sopratutto nel vedere la devozione di tutte le generazioni verso il culto di San Domenico. La sua bellezza è ancora oggi ammirata da milioni di passanti nella stazione Municipio di Napoli, dove, immortalata dallo scatto di Mimmo Jodice, esprime un messaggio di antica eleganza e compostezza nel caos contemporaneo. E’ usanza dei fedeli che visitano la chiesa di San Domenico a Cocullo, infatti, tirare con i denti la catena di una campanella, presente all’interno del santuario, per proteggersi dalle malattie della bocca. Gloria De Antoni Santoro, “GLI DEI SE NE VANNO”. Occhi che hanno il coraggio di guardare oltre. I nostri occhi resteranno vigili, attenti.

Per altri studiosi invece, la si deve attribuire alla mitologia di Eracle. We also use third-party cookies that help us analyze and understand how you use this website. Foto di A. Bazzoli. Veera Kinnunen Fidanzato, san domenico protettore dei serpenti Die Benennung als „Basilika“ bezieht sich nicht auf den Bautyp, sondern den ihr 1927 verliehenen kirchlichen Rang einer Basilica minor E' dedicata a … Dalla Riserva Naturale di Zompo lo Schioppo al Borgo di Morino Vecchio: mini tour nell’entroterra aquilano, In viaggio tra le case di terra cruda di Casalincontrada, Una giornata a Campli: 7 cose da vedere nel borgo teramano, Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale. Schema Via Crucis, The San Domenico Palace Hotel boasts an extraordinary Convention Centre inside an old Church able to host up to 400 people. La paura. Non ci siete mai stati ma vi piacerebbe partecipare? 11 Febbraio Cosa Si Festeggia, Un percorso italiano di salvaguardia urgente, Bologna. Significato Nome Lia, Toponimi che richiamano evidentemente quel bosco sacro (lucus) un tempo intitolato ad Angizia, dea madre di probabile origine frigia il cui culto italico era strettamente legato all’arte fitoterapeutica e alla preparazione di antidoti e veleni. L’Inter è davvero l’unica rivale della Juventus? Il culto per questo santo taumaturgo, vissuto a cavallo tra X e XI secolo, rivive ancora oggi a Cocullo il primo giorno di maggio:  protagonisti della festa sono i serpenti che vengono catturati nei giorni precedenti dagli abitanti del paese, per essere poi benedetti e portati in processione durante un tradizionale e insolito corteo. Il ciarallo esercitava proprie tecniche segrete di cattura e di maneggiamento dei serpenti. Scopriamo insieme qualcosa di più! Modifica ), Stai commentando usando il tuo account Twitter. This site uses technical cookies and third party profiling. È con questo aforisma che lo scrittore francese Chateaubriand descrisse, in maniera lapidaria, il decadere delle tradizioni e dei valori del passato. Sarà proprio Enea ad ucciderlo durante la guerra. si erano allungati fino in Abruzzo. Ci dispiace, il tuo blog non consente di condividere articoli tramite e-mail. I preparativi coinvolgono i serpari già dal mese di marzo, quando iniziano a girare per il paese e le zone limitrofe in cerca dei serpenti. Probabilmente è li che l’attenzione deve essere focalizzata. Montalbano 2020, è una testata giornalistica online iscritta al N° 1 - 2014 del registro Stampa del Tribunale di Avezzano. Il rapporto di Angizia con i serpenti è evidente già in Virgilio ed è sottolineato da un commento dello storico Servio che, identificandola con Medea, ne fa derivare il nome dalla radice del verbo angere (stringere, soffocare). All’inizio di maggio, nel comune abruzzese di Cocullo, il simulacro del santo di origini umbre viene portato in processione ricoperto da serpenti. Studi sulla cultura figurativa, Bari. Nell’Eneide di Virgilio si legge di Umbrone, (citato nei libri VII e X), un giovane serparo dei Marsi mandato dal re Archippo per aiutare Turno, antagonista di Enea, nella guerra contro i troiani arrivati nel Lazio. Sant'agnese Giorno, [senza fonte]. Ma cosa si festeggia? Nati Il 31 Ottobre Famosi, Countless famous writers, artists and composers, came here to savour this unique spot at the very tip of Italy. Reddito Di Cittadinanza Cumulo, La capacità di manipolare i serpenti veniva definita “ciarma” (derivante dal francese arcaico charade, fascino), e sebbene fosse considerata un’attività prettamente maschile, era praticata anche dalle donne: si narra, infatti, di una certa Paolina che esercitava “l’arte di San Paolo” nei pressi di Siracusa. Poesia per Federico II, Il fiore della vita, simbolo universale di geometria sacra, Francesco e Federico II, un disegno di pace di 8 secoli fa. Affligge L'ozioso, Intorno a San Domenico, patrono di Villalago, sono sorte diverse leggende e particolari tradizionali, legate soprattutto al suo potere taumaturgico contro i morsi dei serpenti velenosi. Verifica dell'e-mail non riuscita. San Domenico da Foligno (da non confondere con l’omonimo fondatore dell’ordine dei domenicani) è conosciuto nel centro Italia come “santo dei serpari”. Nell'estate del 1856 scoppiò un'epidemia di colera, e don Bosco radunò quarantaquattro giovani per soccorrere gli ammalati. Dopo il passaggio del simulacro ricoperto di serpenti lungo le vie del paese, i rettili vengono riportati sani e salvi presso le stesse tane da cui sono stati prelevati, a dimostrazione del grande rispetto che i serpari di Cocullo hanno per i loro amici striscianti. Quante reminiscenze del passato, infatti, sono ancora vive nella tradizione contemporanea? Chi Era San Girolamo Emiliani, Festa di San Domenico, Cattura - Festa - liberazione serpenti. Il Rito dei Serpari, conosciuto anche come processione dei Serpari, si celebra ogni anno il Primo Maggio a Cocullo, paese in provincia de l'Aquila, in occasione della festa in onore di San Domenico Abate Grande attesa a Cocullo, come ogni anno, per il Primo Maggio 2018 per la Festa dei Serpari in onore a San Domenico Abate. La festa dei serpari è una festa che si svolge a Cocullo il 1º maggio a partire dal 2012 (precedentemente aveva luogo il primo giovedì di maggio) in onore di san Domenico abate, ma di origini antiche che sarebbero riconducibili al rito pagano di venerazione della dea Angizia.. San Domenico risulta essere particolarmente venerato a Cocullo, ma anche a Villalago, perché patrono di entrambi i. uscolo borgo vive praticamente nell'anonimato per 364 giorni all'anno, ma si rianima e rivive ogni primo maggio: in questo giorno qui si celebra da secoli un rito unico al mondo, qualcosa che mescola religione. A essere onorato è San Domenico Abate, anche se le origini di questa curiosa celebrazione popolare – a metà strada tra sacro e profano – ci portano indietro nel tempo fino a toccare la mitologia greca e i riti pagani romani. Galluzzo Fiume, Imp. La "solennizzazione" da parte del Comune della festa di San Domenico avvenne il 24 aprile 1818. Nazionale Gas Fluorurati I serpenti catturati dai separi vengono offerti a san Domenico e portati in processione dopo essere stati benedetti. Il bosco sacro dedicato a questa antica divinità viene menzionato anche da Virgilio nel libro settimo dell’Eneide: ” … te nemus Angitiae, vitrea te Fucinus unda, te liquidi flevere lacus…”, 15 aprile 2008 (aggiornato 29 aprile 2019), Ogni primo giovedì di maggio a Cocullo il simulacro sfila per le vie del paese e i serpenti si attorcigliano assumendo le forme più insolite, scivolando lungo il manto nero della statua. Sant'andrea Di Conza, Gli appuntamenti religiosi iniziano però già dal giorno precedente, con i vespri alle ore 18. Proprio nella frazione di Casale di Cocullo, infatti, sono stati ritrovati alcuni bronzetti che raffigurano Eracle, conosciuto per aver strangolato nella culla i serpenti mandati da Era per ucciderlo. Any cookies that may not be particularly necessary for the website to function and is used specifically to collect user personal data via analytics, ads, other embedded contents are termed as non-necessary cookies. Foto di A.Bazzoli, “Il ritorno dei serpari” di A. Bazzoli, Medioevo, maggio 2010, Ti ho incontrato in un sogno. © Copyright 2020, Tutti i diritti riservati || Il Faro 24! Non ci siete mai stati ma vi piacerebbe partecipare? Puoi tornare all'homepage e vedere se riesci a trovare quello che stai cercando, San Gregorio Az. -Falcone M. J. Alfonso Onomastico, Le feste che i Villalaghesi ogni anno dedicano al loro Santo protettore sono tre. La figura di San Domenico. L’opera in terracotta, oltre a descrivere le morbide forme della dea, simbolo di fecondità, si caratterizza per la presenza di elementi vegetali e animali e di una testa di gorgone con capelli a serpentelli sul fianco destro del trono. That's what makes Cocullo’s Snake Festival or La Festa Dei Serpari di Cocullo so bizarre and original. Riprova. In Abruzzo sono diversi i paesi che conservano tracce e richiami a questa tradizione, come Palombaro e Pretoro, nonostante essa abbia conosciuto una più ampia fortuna nel paese di Cocullo. Cosa mi ha emozionato di più? Figura emblematica di questa popolazione fu la dea Angizia, divinità italica adorata anche presso i Peligni e altri popoli osco-umbri, famosa per la sua conoscenza delle arti curative. La loro fama risuona nei versi dell’Eneide, tra i quali si scorge la presenza di personaggio denominato Umbrone, giovane sacerdote di Marruvium, ucciso dal leggendario Enea, che “con gli incanti e col tatto ogni serpe addormentava”. Pec tecnoteam@pec.it, Piazza della Chiesa, 3 +39 0423975534, Fax 0039 0423905406 29 Maggio Calcio, To learn more or opt out, read the complete cookie policy statement. L’EPIDEMIOLOGO LOPALCO: “IL COVID-19 RIMARRA’ SEMPRE”, REGIONE ABRUZZO: APPROVATI ALTRI 30MILIONI DI EURO PER IL FONDO PERDUTO, Europei Ciclocross e Lazio Cross-Trofeo Romano Scotti: i migliori risultati degli abruzzesi nel fine settimana del 9 novembre, LATINA. Quanto Pesa Un Hamburger Di Tacchino, Partita Iva 06861900964 Dai giovanissimi agli anzianissimi, tutti coinvolti col cuore in questa festa veramente unica. SI NEGA L’EVIDENZA DELLA GRAVITÀ DELLA SITUAZIONE”, CELANO: L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE LANCIA CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE SUL TEMA COVID-19, COVID, IL SUPER ANTICORPO MONOCLONALE POTREBBE ARRIVARE A PRIMAVERA, DL RISTORI 2: PRANDINI (COLDIRETTI) TAGLIARE IL COSTO LAVORO, NEPI. A luxury 5-star hotel in an ancient Dominican monastery, it has views over Mount Etna and Taormina Bay on the east coast of Sicily not far from Messina. Statua di San Domenico … Sussidio Per Inoccupati 2020, These cookies do not store any personal information. L’eco dell’antico culto marso dei serpenti, secondo alcuni storici, potrebbe riecheggiare oggi in uno degli eventi religiosi e popolari più noti della nostra regione: il rituale folklorico della festa di San Domenico Abate, comunemente conosciuto come “festa dei serpari” di Cocullo. The San Domenico Palace Hotel sits in a truly magnificent setting that has attracted people from ancient times. All’uscita della statua del santo dalla chiesa, al mio fianco c’era una coppia di turisti australiani che guardavano ammirati i separi che adornavano san Domenico coi serpenti .

2020 san domenico protettore dei serpenti